Lo scacchiere afghano dopo la ritirata statunitense

di Andrea Stucchi

Nonostante la brutta figura agli occhi dell’opinione pubblica e degli alleati – soprattutto degli europei, che faticano a decifrare una mossa del genere – gli Stati Uniti non potevano fare altro che andarsene da Kabul. Non possiamo confondere una sconfitta tattica con una necessità strategica. È infatti

Leggi Lo scacchiere afghano dopo la ritirata statunitense

L’esercito di terracotta nella trappola di Tucidide

di Michelangelo Cerracchio

Colonna sonora consigliata: Dialogue Between A Fisherman And A Woodcutter – 渔礁问答

I festeggiamenti del primo luglio in occasione del centenario della fondazione del Partito Comunista cinese hanno puntato i riflettori sul discorso del Presidente Xi Jinping, imperniato sul concetto di “risorgimento della grande nazione …

Leggi L’esercito di terracotta nella trappola di Tucidide

Il vertice del G7 per contenere la Cina

di Riccardo Arcobello

“America is back”[1] è stato il motto utilizzato con frequenza dal presidente americano Biden – sia in campagna elettorale sia nelle prime settimane di Presidenza – e al quale ha dovuto finalmente dare un senso concreto nei giorni scorsi al vertice del G7 sulle sponde della …

Leggi Il vertice del G7 per contenere la Cina

Sulla nuova cortina di ferro

di Michelangelo Cerracchio

Colonna sonora consigliata: 14 Romances, Op. 34, Sergei Rachmaninoff.

L’insediamento di Joe Biden alla Casa Bianca nel gennaio di quest’anno ha portato ad un rapido cambio di passo nei rapporti con il Cremlino rispetto al tenero approccio di Obama e Trump nei confronti di Putin. La …

Leggi Sulla nuova cortina di ferro

La Turchia di Erdogan tra ambizione e realtà

di Riccardo Arcobello

Le ambizioni imperialistiche della Turchia e del suo presidente Erdogan non accennano a placarsi e, anzi, negli ultimi anni si sono semmai amplificate. Dalla fine dell’impero ottomano nella prima metà del secolo scorso, il popolo turco ha solo temporaneamente accantonato i propri sogni di gloria, i quali …

Leggi La Turchia di Erdogan tra ambizione e realtà

La nuova corsa all’oro (bianco): il Litio

di Rocco Siclari
Colonna sonora consigliata: Lithium, Nirvana.  
Quale migliore argomento permette di addentrarsi nella geopolitica se non la competizione per le risorse? Il famoso geografo tedesco di fine ‘800, padre della geografia politica, Ratzel, associa lo Stato ad un organismo vivente dove la terra, e in particolar modo …

Leggi La nuova corsa all’oro (bianco): il Litio

Hong Kong nel contesto internazionale: la politica estera di Trump

di Silvia Protino

La questione di Hong Kong ha rappresentato un nodo importante nella politica estera statunitense, in particolare durante l’amministrazione Trump. Hong Kong è una regione situata  sulla costa meridionale della Cina e dal 1979 gode di uno speciale status di autonomia politica e giuridica dallo Stato cinese, grazie …

Leggi Hong Kong nel contesto internazionale: la politica estera di Trump

La debolezza geopolitica europea nella competizione vaccinale

di Riccardo Arcobello Fin dalla sua nascita, il progetto di unificazione del continente europeo a ispirazione federale è stato costellato da un lato da profondo scetticismo, dall’altro da robusta ambizione. Ma al di là di desideri e aspirazioni personali, il processo di costruzione di una entità europea sovranazionale si presenta …

Leggi La debolezza geopolitica europea nella competizione vaccinale

Il rapporto tra globalizzazione e potere marittimo: geopolitica degli oceani

di Gabriele Loiodice Agli occhi dell’opinione pubblica e di molti studiosi, la globalizzazione sembra essere un fattore irreversibile, al disopra dell’azione dell’uomo e più specificatamente dei governi, l’apice di un continuo progresso del pensiero umano e della tecnologia che, dal secolo dell’illuminismo ad oggi, ha portato a un diffuso livello …

Leggi Il rapporto tra globalizzazione e potere marittimo: geopolitica degli oceani

Il contenimento americano di Russia e Germania passa per il Trimarium

di Andrea Stucchi

Il termine Trimarium – letteralmente “tre mari” – indica quella regione compresa tra Mar Adriatico, Mar Baltico e Mar Nero, ossia gran parte dell’Europa centro-orientale. Considerare questa regione come un unicum nasce dalla necessità dei paesi che la popolano, primo su tutti la Polonia, di difendersi dalle …

Leggi Il contenimento americano di Russia e Germania passa per il Trimarium