Dall’ennesima sconfitta elettorale al rilancio della sinistra giapponese

di Lucilla Amerini

Ancora una volta, il Partito Liberal Democratico (LDP) alla guida del centro-destra giapponese ha vinto le elezioni alla Camera dei rappresentati sbaragliando l’opposizione. Alle elezioni del 31 ottobre scorso è stata infatti l’alleanza LDP-Kōmeitō ad ottenere 293 seggi, ben oltre la maggioranza assoluta di 261, lasciando indietro

Leggi Dall’ennesima sconfitta elettorale al rilancio della sinistra giapponese

Elezioni parlamenti in Repubblica Ceca: come sono andate le cose

di Nicole Molinari

Nel fine settimana tra l’8 e il 9 ottobre 2021 in Repubblica Ceca si sono tenute le elezioni parlamentari che hanno portato al termine del precedente governo guidato da Andrej Babis, leader del partito ANO. Sono state elezioni interessanti sotto molti punti di vista, primo tra tutti …

Leggi Elezioni parlamenti in Repubblica Ceca: come sono andate le cose

Come (non) cambia l’America dopo il ritiro dall’Afghanistan


Tempo di parlare di Stati Uniti! Siamo orgogliosi di presentarvi:

Come (non) cambia l’America dopo il ritiro dall’Afghanistan.

Sarà con noi Dario Fabbri, analista e giornalista, consigliere scientifico e coordinatore per l’America di Limes, rivista italiana di geopolitica, nonchè vicedirettore della scuola di geopolitica di Limes.

Partendo dalla …

Leggi Come (non) cambia l’America dopo il ritiro dall’Afghanistan

La Grand Ethiopian Renaissance Dam: una sfida per il futuro

di Pietro Cattaneo

La Grand Ethiopian Renaissance Dam (GERD) è la diga più grande dell’Africa e l’ottava al mondo per dimensioni. Costruita tra l’aprile 2011 e il luglio dello scorso anno, è situata in Etiopia, lungo il Nilo Azzurro, nella regione del Benishangul-Gumuz, a circa 40 km dal confine con …

Leggi La Grand Ethiopian Renaissance Dam: una sfida per il futuro

Ritirata da Kabul: il racconto dell’Ambasciatore Stefano Pontecorvo

Siamo orgogliosi di presentarvi il prossimo evento di SIR:
Ritirata da Kabul: il racconto dell’Ambasciatore Stefano Pontecorvo.

Avremo l’onore di avere come ospite Sua Eccellenza Ambasciatore Stefano Pontecorvo, già Ambasciatore italiano in Pakistan e oggi NATO Senior Civilian Representative to Afghanistan, che in quei complicati giorni della ritirata …

Leggi Ritirata da Kabul: il racconto dell’Ambasciatore Stefano Pontecorvo

Perché il programma Covax non raggiungerà l’obiettivo prefissato

di Nicole Molinari

Con il progressivo diffondersi della pandemia da COVID-19 e il conseguente bisogno crescente di forniture di vaccini, le Nazioni Unite si sono poste il problema di come poter aiutare quei Paesi (si stima siano 92) che non hanno le risorse per mettere in atto una campagna vaccinale …

Leggi Perché il programma Covax non raggiungerà l’obiettivo prefissato

Can che abbaia non morde

di Andrea Stucchi

Giovedì 7 ottobre la Corte Suprema polacca ha decretato in un pronunciamento storico che alcuni articoli del TUE – il Trattato sull’Unione Europea, meglio noto come Trattato di Maastricht – sono incompatibili con la Costituzione polacca. In particolare, Bruxelles contesta a Varsavia il mancato rispetto dei diritti …

Leggi Can che abbaia non morde

Stati Uniti tra velleità imperiali e realtà geostrategica

di Michelangelo Cerracchio

Il disimpegno statunitense dall’Afghanistan è stato una prova di maturità per nulla scontata ma in linea con i dettami della strategia americana, ormai dall’amministrazione Obama volta ad alleggerirsi dagli scenari di minore urgenza anteponendovi le priorità dell’Impero. Ovvero ridurre gli impegni troppo onerosi in Medio Oriente e …

Leggi Stati Uniti tra velleità imperiali e realtà geostrategica

Lo scacchiere afghano dopo la ritirata statunitense

di Andrea Stucchi

Nonostante la brutta figura agli occhi dell’opinione pubblica e degli alleati – soprattutto degli europei, che faticano a decifrare una mossa del genere – gli Stati Uniti non potevano fare altro che andarsene da Kabul. Non possiamo confondere una sconfitta tattica con una necessità strategica. È infatti

Leggi Lo scacchiere afghano dopo la ritirata statunitense

L’esercito di terracotta nella trappola di Tucidide

di Michelangelo Cerracchio

Colonna sonora consigliata: Dialogue Between A Fisherman And A Woodcutter – 渔礁问答

I festeggiamenti del primo luglio in occasione del centenario della fondazione del Partito Comunista cinese hanno puntato i riflettori sul discorso del Presidente Xi Jinping, imperniato sul concetto di “risorgimento della grande nazione …

Leggi L’esercito di terracotta nella trappola di Tucidide

Come l’ISIS ha sfruttato la Pandemia

di Simone Sbernini

L’attentato terroristico al Bataclan del 13 Novembre 2015, avvenuto per mano di un commando legato all’ISIS, rappresenta uno dei momenti più tragici della storia recente dell’Europa.

Nei mesi immediatamente successivi tutto il mondo occidentale ha convissuto con il timore quotidiano di possibili attacchi terroristici da parte di …

Leggi Come l’ISIS ha sfruttato la Pandemia

La demografia minaccia la potenza cinese

di Maria Morante

L’11 maggio 2021 il National Bureau of Statistics of China ha pubblicato i risultati dell’ultimo censimento nazionale, il settimo nella storia della Repubblica Popolare. Dai risultati è emerso che la popolazione cinese ammonta a 1,411.78 miliardi – la cifra include solo i residenti nella Cina continentale, escludendo …

Leggi La demografia minaccia la potenza cinese

Come i social network influenzano i conflitti moderni

di Nicole Molinari

A partire dal primo decennio degli anni ‘2000 i social network hanno cominciato a svilupparsi e diffondersi come nuovo mezzo di comunicazione, rivoluzionando definitivamente la rappresentazione dei fatti e il modo di relazionarsi. Sono andati a toccare ogni aspetto della realtà, e tra questi ovviamente ne risultano …

Leggi Come i social network influenzano i conflitti moderni

Il vertice del G7 per contenere la Cina

di Riccardo Arcobello

“America is back”[1] è stato il motto utilizzato con frequenza dal presidente americano Biden – sia in campagna elettorale sia nelle prime settimane di Presidenza – e al quale ha dovuto finalmente dare un senso concreto nei giorni scorsi al vertice del G7 sulle sponde della …

Leggi Il vertice del G7 per contenere la Cina

Sulla nuova cortina di ferro

di Michelangelo Cerracchio

Colonna sonora consigliata: 14 Romances, Op. 34, Sergei Rachmaninoff.

L’insediamento di Joe Biden alla Casa Bianca nel gennaio di quest’anno ha portato ad un rapido cambio di passo nei rapporti con il Cremlino rispetto al tenero approccio di Obama e Trump nei confronti di Putin. La …

Leggi Sulla nuova cortina di ferro